Laboratorio Salute di Societa’ Dolce

È stato l’ultimo a partire, ma ha già percorso una buona strada.
Parliamo del Laboratorio Salute di Società Dolce, istituto con circolare di Direzione n°9/2016 e del Protocollo interno 289 del 28/11/2016, a firma del direttore generale e a tutti gli effetti “luogo del pensiero, del confronto e della progettazione di innovazione” sul tema salute.
Individuati dalla SDA Bocconi su aree di bisogno, i laboratori avviati nel 2017 sono cinque: Educazione e genitorialità, Cura e assistenza, Disabilità e salute Mentale, Fragilità e, appunto, Salute. Ognuno di essi ha il compito di contribuire allo sviluppo e all’innovazione dei servizi, coerentemente con gli obbiettivi attesi dal Piano strategico della cooperativa.
Ma mentre i primi esplorano l’eccellenza di ambiti conosciuti, con l’importante compito d’individuare crescita e miglioramento, il Lab Salute affronta un campo del tutto nuovo e molto specialistico, dove l’esperienza della cooperazione sociale è poco diffusa.

Al primo incontro, svoltosi il 6 luglio 2017, erano rappresentate tutte le aree e gli uffici aziendali, dalla Qualità, al Legale, dall’Amministrazione, alla Progettazione, dalla Formazione, al Marketing e ognuno ha seguito con attenzione l’esposizione dei passi fatti da Società Dolce nel settore Salute, iniziati con l’Hospice “Villa Adalgisa” di Ravenna, l’ADI lombarda, i servizi sanitari e riabilitativi di “Assistiamo”, il centro ambulatoriale di riabilitazione “Spazio Salute” e il Centro residenziale di riabilitazione al cammino “Casalino”, di Loiano.
Interessante è l’istituzione dei gruppi tematici del laboratorio, dove si condivideranno azioni e progetti, di consolidamento e sperimentazione.

La riunione si è conclusa con un brindisi, per formalizzare l’avvio del percorso iniziato mesi addietro, con l’assunzione di figure Sanitarie specifiche e direttori sanitari, la formazione presso la Bocconi e lo stage a Dallas (USA) e l’istituzione del primo gruppo di promotori della salute, la collaborazione con l’Ordine dei Medici e l’Ordine dei Farmacisti nel Comitato consultivo misto di “Assistiamo”, con le università, col Consorzio Colibrì, cui aderiscono 17 realtà ospedaliere private e con il privato sociale, quale ANT, NOA, IOR, Alice associazione per la lotta all’ictus e tante altre realtà che lavorano per la salute e il benessere della nostra comunità.